09/06/2016 4.00

Scende la pioggia, ma che fa?

L’organizzazione del Padova Challenge Open, trofeo Alì e Aliper ha retto l’impatto con il maltempo. La partnership della Canottieri con l’hotel Commodore di Montegrotto Terme ha permesso oggi il regolare svolgimento di nove del torneo sotto la bella struttura coperta dell’albergo. La testa di serie numero uno, la belga Ysaline Bonaventure alla fine ha salvato la corona. Alla ripresa del match la miglior classificata del torneo ha ribaltato il 4-5 nel terzo set e ha strappato il servizio alla pur brava Martina che ha dovuto cedere il passo.

Due i match terminati sotto le tre ore. Nel primo si sono incontrate le due wild card Alberta Brianti e Martina Colmenga, con quest’ultima che è partita molto bene conquistando il tie break del primo set ma poi ha subìto la rimonta dell’avversaria che ha conquistato il secondo e quindi anche il terzo con relativa semplicità (6-7, 6-3, 6-2 lo score finale). 2 ore 57 minuti invece è durato lo scontro tra la turca Ipek Soylu, testa di serie numero tre, e la croata Ana Vrlijic. Nel primo set la slava ha colto di sorpresa l’avversaria, togliendole il servizio e mantenendo il vantaggio acquisito fino al 6-3. Il secondo e il terzo set sono stati veramente equilibrati, e la giovane Soylu ha dimostrato nervi saldissimi e grande personalità, conquistando la seconda partita per 7-6 e trionfando nel set finale per 7-5.

Molto convincete la testa di serie numero due, l’austriaca Barbara Haas che ha sconfitto la qualificata Angelica Moratelli per 6-1, 6-3 in poco più di un’ora. Domani si tornerà a giocare alla Canottieri Padova per gli ottavi, i quarti di finale e la finalissima del doppio che alle 19 vedrà opposte Alice Matteucci e Katarzyna Piter alla romena Cristina Dinu e alla macedone Lina Gjorcheska.

Finalmente, dovrebbe andare in scena anche il match serale, previsto per le 21. L’ingresso al circolo è gratuito fino a domenica.